Azienda

La Cantina Bosio

Nel cuore delle Langhe, fra le colline citate nelle melodiose poesie di Cesare Pavese, si trova la cantina BOSIO, in un mondo dove la tecnologia viene affiancata dalla tradizione contadina.

Era il 1967 quando Egidio ed Angela decisero di intraprendere un percorso di lavoro e di vita che poi tante soddisfazioni avrebbe loro portato; come ogni buon contadino, Egidio inizia a piccoli passi, con umiltà e tenacia, senza pretendere il successo dall'oggi al domani, ma con la consapevolezza che lavorando con perseveranza e concentrando gli sforzi verso prodotti sempre di maggior pregio, qualcosa prima o poi sarebbe successo. Ora, nel ventunesimo secolo, l'azienda comprende 500 ettari di vigneto suddivisi nelle culture tipiche della zona. Gli appezzamenti sono suddivisi nel comune di S. Stefano Belbo ed in minor parte nei comuni di Castiglione Tinella, Mango, Costigliole d'Asti e Castagnole Lanze. La proprietà agricola dell'azienda non rappresenta che una piccola percentuale dell'intero panorama: ogni anno, infatti centinaia di aziende coltivatrici, conferiscono le loro uve nei nostri stabilimenti per una produzione totale annua pari ad una superficie di più di 350 ettari; le uve provengono da diverse zone del piemonte, comprendenti Langa, Monferrato e Roero.

L'azienda è in continua e rapida crescita ed oggi si presenta come un vero riferimento nel panorama enologico delle Langhe, tutta incentrata allo sviluppo sul mercato nazionale ed internazionale.

Questa rapida e continua evoluzione non è frutto del caso, bensì proviene dalla dedizione di una famiglia che da tre generazioni dedica la propria vita ed i propri sacrifici al raggiungimento di precisi obiettivi; oggigiorno l'anima della cantina è Valter Bosio, uomo di Langa e profondamente legato alle proprie radici ma che con grande slancio mentale, ha da sempre saputo valutare le nuove situazioni e rispondere con caparbietà, pur sempre nel rispetto dell'etica e del proprio territorio. Accanto a Valter, la moglie Rosella ha da sempre condiviso gioie e dolori, vittorie e sconfitte e ieri come oggi, gestisce l'amministrazione della cantina. La nuova leva ed il futuro sono riposte nelle mani di Luca, laureato enologo, che inizia a sbirciare il mondo del vino proprio come un bambino inizia a scoprire l'universo che lo circonda; la passione e gli studi universitari sono gli strumenti grazie ai quali, avvalendosi della collaborazione del padre ed i tecnici, traccia le linee guida per la produzione e la commercializzazione.